Quirinale: Cirielli, 'no super green pass per voto Colle, non si limita funzione costituzionale'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 gen. (Adnkronos) – Il super green pass per il Quirinale? "Assolutamente no". Il questore di Montecitorio, Edmondo Cirielli di Fdi, risponde così all'Adnkronos in merito all'ipotesi di applicare il super green pass anche ai parlamentari non appena il governo deciderà di estendere la certificazione in versione rafforzata -ovvero vaccino o guarigione dal virus, no tampone – per tutti i lavoratori.

"I deputati non sono lavoratori -argomenta Cirielli- svolgono una funzione costituzionale. Non possiamo impedire che la svolgano obbligandoli ad un trattamento sanitario, perché la funzione non la svolgono nel loro interesse ma nell’interesse pubblico. Nessuno la può limitare e ovviamente non possiamo intervenire". Ma al momento, nella sua autodichia, Montecitorio si è comunque adeguata sia alla regola del green pass per l'ingresso che a quella del super green pass per i servizi di ristorazione, come la buvette… "Certo. La regola dell’esterno l’abbiamo messa per i servizi non connessi alla funzione costituzionale, tipo ristoranti, bar e altre cose del genere".

Quanto al 'vecchio' green pass "prevedeva anche il tampone. Piuttosto, quello che si sta valutando è immaginare il tampone all'ingresso di Montecitorio nei giorni dell'elezione del presidente anche per i vaccinati. Non basta il vaccino ai fini della sicurezza visto che si contagiano anche i vaccinati. Già al momento sono 15 i deputati positivi", prosegue Cirielli. Ma come organizzare il tampone per 1009 grandi elettori? "Si può fare all'esterno o possiamo anche allestire postazioni alla Camera. Non vedo problemi organizzativi ma sarebbe, quella sì, una reale misura di controllo. L'idea è questa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli