Quirinale: Conte apre a Draghi, "Ma no a elezioni anticipate"

·1 minuto per la lettura

AGI - "Draghi al Quirinale? Non possiamo escluderlo ma mi sembra sia ancora presto per trarre delle conclusioni, lavoreremo per trovare il candidato migliore e Draghi rientra in questa descrizione ma è chiaro che devono realizzaresi alcune condizioni, ora è prematuro parlarne". Lo ha detto il leader M5s Giuseppe Conte a mezz'ora in più.

"Se si dovesse realizzare la prospettiva di Draghi al Quirinale e si dovessero verificare le condizioni per Draghi" eletto presidente della Repubblica, "non dobbiamo pensare che sia automativco che si vada a elezioni", ha ragionato Conte.

Anche qualora Draghi dovesse essere eletto al Quirinale, "non c'è fretta di andare a votare", anzi per Conte sarebbe un errore in quanto "dobbiamo spingere al 6% di Pil, dobbiamo continuare ad attuare il Pnrr e l'avvio iniziale è fondamentale. In tutto questo, pensare anche di eleggere un presidente e un attimo dopo andare a votare non è nell'ordine delle cose". 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli