Quirinale, domenica 'Il Punto di vista di Follini': "Sobrietà e discrezione le doti per chi va al Colle"

"Verrebbe la tentazione di invocare un presidente 'impopolare' per il prossimo Quirinale. E cioè un capo dello Stato che non cerchi l’applauso della gente, ma si limiti ad amministrare con misura e discrezione le prerogative che la Costituzione gli assegna. Prerogative che non sono affatto da poco, ma che appunto richiedono una particolare sobrietà se si vuole restare dentro i confini della tradizione repubblicana". Lo scrive Marco Follini nel suo consueto "Punto di vista" che sarà pubblicato domenica integralmente per l'agenzia e per il sito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli