Quirinale, Letta: "Domani incontro Salvini, serve nome condiviso"

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - "Noi diciamo al centrodestra 'non candidate uno di voi, noi non candidiamo uno di noi': c'è bisogno di una candidatura super partes. Credo sia possibile farlo. Domani incontrerò Salvini". Enrico Letta, segretario del Pd, a Che Tempo che fa si esprime così alla vigilia della giornata che segna l'inizio delle votazioni per l'elezione del presidente della Repubblica. Il nome del premier Mario Draghi rimane sullo sfondo. "Draghi è una delle ipotesi sul tavolo. Sono rimasto abbastanza stupito nel vedere la dichiarazione ieri di Berlusconi, in cui ha detto no a Draghi presidente della Repubblica, che oggi Salvini ha confermato. Sono temi di cui parleremo", aggiunge.

"Parleremo con i rappresentanti del centrodestra, con i nostri alleati e cercheremo di capire, rispetto a Draghi, quali sia la posizione vera, se le dichiarazioni fatte siano ultimative oppure no", prosegue.

Bisogna evitare di 'perdere' Mario Draghi sia al Colle che a Palazzo Chigi. A questo è finalizzato "il mio impegno, il nostro come Pd. Ma vale anche per i nostri alleati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli