Quirinale: Rotondi a Rosato, 'no ampio consenso per Berlusconi? Presto per dirlo…'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 dic. (Adnkronos) – "Il presidente Rosato ha esperienza sufficiente per sapere che nelle votazioni parlamentari il consenso si misura dopo, non prima. Al suo posto dunque aspetterei a concludere che Silvio Berlusconi non è un candidato dotato di ampio consenso". Così Gianfranco Rotondi presidente della fondazione Dc e vicepresidente del gruppo di Forza Italia alla Camera risponde al vicepresidente della Camera Ettore Rosato che boccia la candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale.

"Certo, la cittadella della partitocrazia non acconsente alla candidatura dell’uomo che per primo l’ha messa sotto scacco. Più facilmente la coscienza dei singoli parlamentari si indirizzerà su una candidatura autorevole e rappresentativa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli