Quirinale: Verini (Pd), 'garantire voto a assenti forzati'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 gen. (Adnkronos) – “Il tema di garantire il diritto di voto per l’elezione del Capo dello Stato a parlamentari impossibilitati a votare in presenza perché positivi al Covid, in quarantena va risolto. C’è chi arriva a prevedere, seguendo le previsioni della curva dei contagi, la possibilità di un centinaio di assenze. Ciò rappresenterebbe una lesione democratica. Da scongiurare". Lo ha detto il deputato del Pd Walter Verini su Sky.

"Qualcuno, come Stefano Ceccanti, continua a proporre per questi casi voto segreto a distanza. È una proposta da accogliere. Oltre a questo, il Presidente della Camera e gli organismi preposti sono giustamente al lavoro per ridurre il rischio di assembramenti, attraverso votazioni scaglionate, sanificazioni frequenti e così via", ha aggiunto.

"In questo senso propongo che si valuti anche la possibilità di far votare i senatori a Palazzo Madama e i deputati alla Camera (insieme ai delegati regionali vista la maggiore capienza di Montecitorio) per poi procedere alla riunificazione delle schede e allo spoglio comune. Sarebbe una cosa fattibile, che rientra nelle prerogative del Presidente della Camera e potrebbe ridurre ulteriormente rischi legati alla circolazione del virus”, ha concluso Verini.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli