Quo vadis, Aida?, premiato come premio del pubblico

"Il Premio del Pubblico Lux per il 2022 va a "Quo Vadis, Aida?", Jasmina Zbanic."

Un altro grande onore per la regista bosniaca 47enne che continua a raccogliere premi per quello che i critici hanno definito un resoconto bruciante del devastante bilancio umano della guerra.

Zbanic era accompagnata da un sopravvissuto a Srebrenica al Parlamento europeo a Strasburgo.

Il film drammatizza gli eventi del massacro di Srebrenica, durante il quale le truppe serbe mandarono a morte uomini e ragazzi bosniachi nel luglio 1995. Prende il nome dal suo protagonista, "Quo Vadis, Aida?" espone gli eventi attraverso gli occhi di una madre di nome Aida, un'insegnante che lavora con le Nazioni Unite come traduttrice.

Zbanic vede parallelismi con la guerra di oggi in Ucraina: "Per me, è davvero triste che noi europei non abbiamo imparato nulla dalle guerre balcaniche. Non abbiamo imparato a parlare prima che scoppiasse la guerra. Ora è una follia della guerra. Ma c'erano segni che la guerra fosse preparata e noi non abbiamo guardato questi segni e non abbiamo trovato un modo per non fare la guerra in Europa. Per me, questo è davvero molto triste. Mi rende molto triste che le persone muoiano quando ne parliamo".

Il finale di "Quo Vadis, Aida?" è ambiguo: chiarisce che molti autori di crimini sono fuggiti impunemente.

Il film è stato universalmente acclamato dalla critica e ha ricevuto numerosi premi. È stato anche candidato al Leone d'Oro alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2020 e agli Academy Awards un anno dopo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli