Quotidiano contro Clint Eastwood: diffama reporter Cathy Scruggs

Aqu

Roma, 11 dic. (askanews) - Il quotidiano principale di Atlanta, l'Atlanta -Journal Constitution, attacca Clint Eastwood affermando che il regista diffama nel suo ultimo film "Richard Jewell" la figura di Cathy Scruggs, leggendaria reporter del quotidiano, ora defunta.

Nella pellicola, Cathy Scruggs, interpretata da Olivia Wilde, è mostrata mentre va a letto con un agente dell'FBI per ottenere informazioni da una fonte dopo l'attentato alle Olimpiadi di Atlanta del 1996.

Si tratta, afferma il quotidiano, di una rappresentazione della giornalista "offensiva" e "altamente diffamatoria". L'Atlanta-Journal Constitution ha assoldato un avvocato di grido, noto per la sua difesa di clienti celebri da paparazzi e giornalisti, e minaccia una causa per diffamazione.

A quanto riferisce l'edizione Usa del quotidiano Guardian, l'avvocato, Marty Singer, ha scritto una lettera rivolta a Eastwood, allo sceneggiatore Billy Ray e alla dirigenza della casa di produzione Warner Brothers. Si legge nella lettera: "Questa rappresentazione dà l'idea che l'AJC sfruttasse sessualmente il suo personale e/o che accettasse o incitasse l'offerta di favori sessuali alle fonti in cambio di informazioni. Ciò è falso ed estremamente diffamatorio".

In gioco per molti giornalisti e per il direttore di AJC, Kein Riley, c'è anche l'immagine della reporter scomparsa; molti colleghi sui social media sottolineano lo stereotipo della donna giornalista che non separa professionismo e sesso.

Amici, familiari ed ex colleghi di Cathy Scruggs, scrive il Guardian, affermano di non essere mai stati contattati nonostante avessero offerto assistenza agli sceneggiatori.

Il film racconta la storia di Richard Jewell, una guardia di sicurezza che lavora per la AT&T, interpretato da Paul Walter Hauser, che evita l'esplosione di una bomba alle Olimpiadi del 1996, ma viene ingiustamente diffamato dalla stampa. L'uscita negli Usa sarà il 13 dicembre, in Italia è prevista per il 16 gennaio.