Qvc, tra tv e digital per uno shopping sempre più multimediale

·2 minuto per la lettura
featured 1352111
featured 1352111

Milano, 25 mag. (askanews) – Leader incontrastata del video-commerce, è presente da tempo anche nella top ten dei siti generalisti di e-commerce. Nasce come tv, ma si sta espandendo velocemente nel mondo digitale. E’ Qvc, la piattaforma multimediale che unisce TV, digital, mobile e social media per un’esperienza di shopping unica nei mondi del fashion, beauty, home, gioiello, elettronica e gourmet. “Qvc oggi si è evoluta rispetto a oltre trenta anni quando è nata”, ha raccontato Paolo Penati, ceo di Qvc Italia: “Nasce negli Stati Uniti con una connotazione televisiva perché quella era l’innovazione di trenta anni fa. Nel tempo si è evoluta diventando un gigante presente in tanti mercati. In Italia è arrivata nel 2010 e oggi è diventata una piattaforma multimediale”, ha sottolineato.

QVC incarna un terzo modo di fare shopping, diverso da quello tradizionale dei negozi fisici e da quello più transazionale dell’e-commerce. Attraverso il potere del video e delle relazioni trasforma lo shopping in un’esperienza avvincente e interattiva che intrattiene e fidelizza le clienti, generando fiducia ed empatia, ha sottolineato ancora Penati: “Quello che distingue Qvc dagli altri player del commercio a distanza – ha sottolineato il ceo di Qvc Italia – sono innanzitutto le 17 ore di diretta ogni giorno. Siamo un player che ha un record in tal senso, ma che riesce a combinare, oltre al modello televisivo più classico, quella parte di storytelling che pochi altri hanno. E poi quello che stiamo facendo adesso è portare questo modello, che nasce televisivamente, nel mondo del digitale”.

Il digitale è diventato parte del modello di business di Qvc negli ultimi quindici anni. 01.51 inizialmente: “Inizialmente è stato e-commerce. Oggi è un modo diverso di fare e-commerce portando il potere delle relazioni, che abbiamo sviluppato nel corso degli anni con chi ci guarda, nel mondo digitale. Il mondo digitale è un mondo per definizione più interattivo e dove le relazioni valgono”.

Oggi il digitale vale quasi il 60 per cento del business di Qvc, anche se “diventa sempre più difficile tracciare una linea di demarcazione tra il modello televisivo e digitale”. “L’integrazione è il futuro”, ha spiegato Penati: “Il futuro di Qvc è un futuro che mette assieme i nostri punti di forza: il racconto del prodotto e un tono di voce quanto mai coinvolgente e che non stanca”. “Quello che stiamo facendo e abbiamo già iniziato a fare è portare un po’ questo mondo delle relazioni via social media a incontrare il mondo del commercio elettronico ma anche del commercio televisivo”, ha concluso Penati.

Grazie alla professionalità dei presenter – volti noti della tv e dei social – ogni articolo in vendita è valorizzato con descrizioni approfondite, storie e tutorial. Contenuti oggi presenti anche attraverso Live su Facebook e Instagram. Una modalità omni-channel che distingue Qvc nel panorama retail.