R. Ceca, Zeman: Russia insolente su vittime invasione Urss 1968

Mgi

Roma, 27 dic. (askanews) - Il presidente ceco Milos Zeman ha criticato "l'insolenza" del Cremlino, dopo che le autorità russe hanno protestato per la decisione di Praga di proclamare una "giornata di commemorazione delle vittime" dell'invasione sovietica del 1968.

Le dichiarazioni di Zeman hanno destato qualche sorpresa poiché il Presidente ceco ha di solito un atteggiamento piuttosto filorusso; il progetto di legge che istituisce la giornata della memoria - fissata al 21 agosto - era stato approvato dal Parlamento ceco a inizio dicembre e promulgato da Zeman il 13 dicembre. (Segue)