R.d.Congo: il 50% dei casi di Ebola nel Paese "non identificato"

Coa

Roma, 3 ago. (askanews) - Solo la metà dei casi di Ebola nella Repubblica democratica del Congo è stata identificata dalle autorità locali, secondo quanto affermato dal coordinatore della risposta all'emergenza del governo, Jean-Jacques Muyembe. Il funzionario ha avvertito che l'attuale epidemia mortale potrebbe durare fino a tre anni.

Muyembe ha spiegato che un uomo morto questa settimana nella città di Goma, al confine con il Ruanda, ha avuto 10 figli e ha contagiato un gran numero di persone.

L'epidemia di Ebola, ricorda la Bbc, ha ucciso oltre 1.800 persone nell'ultimo anno. Almeno 2.700 persone sono state contagiate dal peggior focolaio di Ebola nella storia della Repubblica Democratica del Congo.