R.D.Congo, a metà ottobre secondo vaccino sperimentale contro Ebola -3-

Coa

Roma, 23 set. (askanews) - L'ex ministro della Sanità congolese Oly Ilunga si è dimesso il 22 luglio, denunciando i tentativi di introdurre un secondo vaccino "da parte di attori che hanno dimostrato una manifesta mancanza di etica". Da allora l'ex ministro della Sanità è stato incriminato per presunta "appropriazione indebita" di fondi destinati alla lotta contro Ebola ed è stato posto agli arresti domiciliari a Kinshasa.

Ad oggi, oltre 223.000 persone hanno ricevuto il vaccino durante l'epidemia attuale. Il vaccino continuerà ad essere somministrato a tutte le persone ad alto rischio d'infezione da Ebola, comprese quelle che sono state in contatto con qualcuno a cui è stato confermato il contagio, sulla base del principio della "vaccinazione ad anello".