R. Lombardia: 300mila euro per controllo territorio con i vigili

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 giu. (askanews) - Anche nel 2021, grazie a una delibera approvata dalla Giunta di Regione Lombardia su proposta dell'assessore alla Sicurezza, Riccardo De Corato, si realizzerà il progetto Servizi di monitoraggio aree a rischio del territorio (Smart). "Con questo provvedimento abbiamo approvato lo schema di accordo di collaborazione per la realizzazione di Smart" ha dichiarato De Corato, spiegando che "contestualmente abbiamo stanziato 300mila euro per gli Enti locali le cui polizie locali saranno impegnate, in orari straordinari, per la realizzazione degli interventi di 'Smart'".

In una nota la Regione ha precisato che candidati per essere sede delle operazioni Smart 2021, tra gli Enti con polizie locali con organico non inferiori ai 18 operatori, sono: Brescia, Cremona, Lodi, Milano, Monza, Pavia, Sondrio, Busto Arsizio, Cernusco sul Naviglio, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cormano, Corsico, Desio, Gallarate, Legnano, Limbiate, Magenta, Paderno Dugnano, Parabiago, Rozzano, San Giuliano Milanese, Seregno, Sesto San Giovanni, Vigevano e Voghera.

"Riproponiamo l'operazione Smart, una misura dall'esito sempre positivo, fin dalla sua prima edizione del 2003, per la concreta riduzione dell'incidentalità stradale e la sicurezza urbana" ha ricordato De Corato, aggiungendo che "la scelta di invitare i Comuni con comandi di polizia locale con almeno 18 uomini, parte dalla necessità di operare in logica sovraccomunale e con una tempestiva e diffusa attuazione dell'iniziativa". "Con la possibilità degli enti aderenti, di coinvolgere quelli con minore dotazione di personale attraverso intese operative e progettuali che saranno comunicate alle competenti prefetture" ha continuato l'assessore, concludendo "l'operazione Smart promuove la sicurezza sia stradale, sia urbana e si declina in una serie di azioni e relazioni che coinvolgono, in particolare, le prefetture e le questure".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli