R. Lombardia: 750 mln per imprese che riducono consumi e energia

Red-Alp

Milano, 12 set. (askanews) - Il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese, Fabrizio Sala, è intervenuto oggi all'apertura del convegno Vida (Value-added innovation in food chains) International Brokerage Event 2019 organizzato dal Cluster Lombardia Energy in collaborazione con Assolombarda. Durante i lavori è stato presentato il Progetto Vida "che ha l'obiettivo di guidare la competitività e lo sviluppo economico globale dell'Europa sviluppando un nesso cibo-energia-acqua nelle catene alimentari".

"Ricerca e innovazione sono fondamentali per migliorare l'uso e l'efficienza delle risorse energetiche: Regione Lombardia vuole sostenere concretamente le piccole e medie imprese che puntano forte sulla ricerca di nuove soluzioni per ridurre i consumi e avere un adeguato efficientamento energetico" ha dichiarato Fabrizio Sala, aggiungendo che "il nostro piano strategico triennale della portata di 750 milioni va in questa direzione, ovvero fornire un sostegno alle imprese che sperimentano strade innovative anche nella filiera agro-alimentare, uno degli otto settori coinvolti nel programma". "La maggior parte dei fondi sono fondi europei ed è la dimostrazione che la Lombardia spende bene i fondi europei, puntando su crescita e sviluppo" ha proseguito, ricordando che "negli ultimi anni, sotto la spinta della globalizzazione e dei cambiamenti di ordine sociale ed economico che ne sono seguiti, l'impresa agricola ha sviluppato nuovi modelli produttivi ed organizzativi che hanno favorito oltre all'introduzione di innovazione tecnologica anche una forte evoluzione del sistema agroalimentare". "La Lombardia è la prima regione agricola per produzione e valore aggiunto. Occorre dare un'ulteriore spinta internazionale favorendo la collaborazione tra le nostre imprese e quelle mondiali" ha evidenziato il vicepresidente, concludendo "Regione Lombardia sta sviluppando la tecnologia blockchain e lo faremo anche nel settore agro alimentare per certificare la provenienza dei prodotti che i cittadini lombardi trovano in commercio attraverso un'applicazione che ciascuno può avere sul proprio cellulare".

Vida è un progetto europeo della durata di 36 mesi (2018-2021) finanziato dal bando Innosup di Horizon 2020 per sostenere con contributi specifici le pmi della filiera del cibo interessate a migliorare l'uso e l'efficienza di risorse idriche ed energetiche.