R. Veneto istituisce primo registro prodotti legati al territorio -2-

Red/Apa

Roma, 17 dic. (askanews) - "Il progetto - rileva Donati - risponde ad un'esigenza sentita da più parti. Da chi acquista cibi e bevande a chi li consuma al ristorante, dal ristoratore stesso fino al produttore il quale vuole essere sicuro che il mercato percepisca i suoi sforzi. Siamo in via di definizione del panel di esperti dei vari settori che stanno lavorando al Disciplinare in cui vengono sanciti tutti i parametri e il relativo rating, un po' come avviene - conclude - per le etichette delle certificazioni energetiche relativamente agli elettrodomestici".

Per Valter Crema, presidente della Federazione Italiana Cuochi Veneto, il fatto di poter contare su materie prime certificate rappresenta un vantaggio che semplifica il dovere di rispondere al consumatore nel massimo range di qualità possibile. Considerando anche, ricorda, che i cuochi sono "ambasciatori dell'agroalimentare all'estero, avendo spesso operato in occasione di eventi internazionali di prestigio proponendo la cucina italiana a delegati di molti paesi stranieri".

E affrontare i mercati esteri, sottolinea il dott. Quiliquini amministratore delegato di Eeverap-Seles del gruppo Umana, significa essere consapevoli "che molti nostri competitor sono già presenti e che dunque è necessario approcciarsi con strumenti di marketing idonei. Appartenere ad un registro come il RQR vuol dire anche poter contare sul supporto di esperti in vari segmenti di specialità professionali, oggi inderogabili nel commercio internazionale".

L'invito finale è quindi rivolto alle aziende Venete che vogliono vedere i loro sforzi apprezzati anche dal mercato: l'iscrizione al Registro RQR Veneto darà loro la possibilità di approcciarsi ai mercati con più valore, anche commerciale.