Raccolta firme contro Salvini, ma nei sondaggi la Lega vola

Nicola Zingaretti e Matteo Salvini (foto AP Photo/Gregorio Borgia)

"Parte la raccolta di firme che andrà avanti fino al 12 settembre in tutta Italia sulla petizione ‘Troppe ombre. Pochi fatti. Salvini dimettiti!!'. A tutte le federazioni e ai circoli del Pd sono stati inviati i moduli per la raccolta di firme per sostenere la mozione di sfiducia che il Partito Democratico ha presentato in Parlamento nei confronti di Matteo Salvini".

LEGGI ANCHE: Salvini: "Manovra coraggiosa o torniamo al voto". Di Maio replica: "Basta attacchi, se Lega vuole ministeri li chieda"

Con questo messaggio su Facebook il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha annunciato l'invio dei moduli per la petizione a sostegno della richiesta di dimissioni di Matteo Salvini che saranno raccolte nelle Feste dell'Unità e nei circoli del Pd.

LEGGI ANCHE: Meloni: “Figlio di Salvini su moto d’acqua della Polizia? Ci sta”

L'iniziativa si protrarrà fino al 12 settembre, giorno in cui è stata calendarizzata in Parlamento la mozione di sfiducia contro il ministro dell'Interno presentata dal Pd. A sostenere l'iniziativa anche i comitati civici di Matteo Renzi che solo ieri avevano lanciato una petizione online per votare la sfiducia a Salvini.

VIDEO - Chi è Nicola Zingaretti

E mentre il Pd si mobilita per sfiduciare il ministro dell'Interno, un nuovo sondaggio realizzato da Winpoll per il Sole 24 Ore mette in risalto la continua ascesa della Lega.

Oggi la formazione politica di Salvini raccoglierebbe il 38,9% dei consensi che, sommato al 7,4% attribuito a Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, consentirebbe ai due partiti insieme di raggiungere quota 46,3%. "Con questi numeri - scrive il Sole 24 Ore - è praticamente certo che in caso di voto anticipato i due partiti otterrebbero insieme la maggioranza assoluta dei seggi in entrambe le Camere". Voto anticipato al quale andrebbe ben il 72% degli italiani, secondo le stime Winpoll.

LEGGI ANCHE - Il 72% degli italiani vuole tornare a votare

Per quanto riguarda il le percentuali assegnate agli altri partiti da segnalare il crollo verticale dei 5 Stelle, che in caso di elezioni oggi sarebbe addirittura sotto il 15%. Al 23,3% il Pd, con Forza Italia ferma al 6,7%.

VIDEO - Chi è Matteo Salvini