Raddoppiati migranti intercettati nella Manica da gennaio -2-

Ihr

Roma, 26 ago. (askanews) - "Esistono due rischi principali: quello legato alla densità del traffico di questa autostrada del mare, con il 25% del traffico marittimo mondiale, e quello legato alle forti correnti, ad un'acqua tra 17 e 19 gradi, alla scarsa visibilità addirittura zero di notte in tempo nebbioso, oltre alla mancanza di conoscenza del mare dei migranti", ha sottolineato un portavoce della prefettura marittima.

Il ministro dell'Interno britannico Priti Patel discuterà "nei prossimi giorni" con l'omologo francese Christophe Castaner della lotta contro queste traversate illegali.