Raduno da record per Registro Storico Volvo, heritage sempre più importante

·2 minuto per la lettura

Nella sua 'scommessa sul futuro' Volvo guarda al passato, sostenendo e potenziando le attività del Registro Italiano Volvo d'Epoca che ha appena visto l’edizione 2021 del Raduno annuale - la prima dopo lo stop imposto dalla pandemia - con un record di partecipanti il cui entusiasmo e senso di appartenenza hanno confermato l’importanza del concetto di Heritage per il marchio svedese. Oltre cento soci a bordo di decine di esemplari perfettamente conservati, dalla coupé P1800 – autentica icona di stile – alle più recenti C70 e V70XC, si sono ritrovati a Bologna per la settima edizione del raduno organizzata da quando le attività del club associativo sono rientrate sotto la gestione diretta di Volvo Car Italia.

A loro il saluto di Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia, che non ha mancato di sottolineare l’importanza del concetto di Heritage per il marchio Volvo: "Abbiamo sempre considerato l’attività del Registro come cruciale, perché racconta nel migliore dei modi la storia di Volvo, valorizzando alcune delle vetture di maggior successo che abbiamo lanciato nel corso degli anni. Per noi è questione di Autenticità: è questo il senso che diamo al termine Heritage. Il patrimonio del passato dà valore al presente e ci lancia verso il futuro. L’autenticità della nostra storia è un pilastro importante per noi, perché su questa autenticità Volvo basa la propria coerenza sia in termini di sviluppo tecnologico sia in termini di valori di marchio. La Sicurezza è sempre stata la nostra bandiera; ebbene è proprio vedendo le cinture di sicurezza introdotte nel ’59 sulle nostre auto che non possiamo che essere fiduciosi sul futuro che ci attende, in cui la sfida sarà data da automazione e intelligenza artificiale. Perché il DNA Volvo è sempre lo stesso".

Oltre a una sfilata nel centro del capoluogo bolognese il programma - dopo la partenza presso il Volvo Congress Center dove era esposta una nuovissima C40 Recharge - ha visto anche una sosta nella centralissima Piazza Galvani e in Piazza Minghetti, prima del ritorno a Bologna Fiere dove i partecipanti sono stati salutati da Goteborg da Sven de Smet, Head Of Brand di Volvo Cars ma con un passato 'italiano', che ha confermato l'attenzione del marchio all'Heritage.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli