Raffaella Carrà, camera ardete aperta dopo corteo funebre

·3 minuto per la lettura
Raffaella Carrà
Raffaella Carrà

La camera ardente di Raffaella Carrà è stata allestita in Campidoglio, a Roma, ed è stata aperta al pubblico al termine del corteo funebre organizzato in onore della diva della televisione italiana.

Raffaella Carrà, allestita la camera ardente in Campidoglio

Il corteo funebre che trasportava il feretro di Raffaella Carrà, organizzato a Roma nel pomeriggio di mercoledì 7 luglio, si è concluso con l’arrivo della salma in Campidoglio e l’apertura della camera ardente.

Il feretro in legno grezzo è stato posizionato nella sala della Protomoteca e appare incorniciato tra due cuscini di fiori gialli, ossia del colore preferito da Raffaella Carrà. Nel medesimo colore, infatti, è stata realizzata anche la corona di fiori che fa da sfondo alla bara.

La camera ardente, allestita in Campidoglio e già resa accessibile al pubblico nel pomeriggio di mercoledì 7, resterà aperta anche nella giornata di giovedì 8 dalle ore 08:00 alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 alle ore 24:00.

I funerali di Raffaella Carrà, invece, sono stati fissati alle ore 12:00 di venerdì 9 e verranno celebrati nella chiesa di Santa Maria in Ara Coeli, sempre in Piazza del Campidoglio.

Raffaella Carrà, allestita la camera ardente in Campidoglio: la folla di visitatori

In Campidoglio, ad attendere il corteo funebre, era presente la sindaca di Roma Virginia Raggi. In questa circostanza, la prima cittadina ha avuto modo di salutare Sergio Japino, ex compagno di Raffaella Carrà, e mostrare il proprio cordoglio, per poi entrare nella camera ardente insieme ai familiari della regina del piccolo schermo italiano.

Sin dai primi istanti che hanno caratterizzato l’apertura della camera ardente, centinaia di persone si sono ordinatamente disposte in fila, creando un cordone umano che si estendeva sino alle scale posizionale all’ingresso della Piazza del Campidoglio.

La folla di visitatori è stata smaltita dalle forze dell’ordine che hanno consentito l’accesso alla camera ardente scaglionando i presenti in piccoli gruppi. Alle persone in fila, inoltre, è stata distribuita dell’acqua attraverso postazioni gestite dalla Protezione Civile.

Raffaella Carrà, allestita la camera ardente in Campidoglio: i doni e la sala

Tra le tante persone che si sono recate a Roma per rendere omaggio a Raffaella Carrà, in molti hanno portato con sé fiori ma anche oggetti più originali come, ad esempio, una bambola artigianale che riproduce le sembianze della showgirl mentre indossa un vestito rosso in stile “Fiesta”. A proposito del particolare dono, il costruttore della bambola, Alessandro, ha spiegato: “La seguo da sempre: non è la prima bambola che le dedico e tre noi fan gliele abbiamo potute anche donare negli anni di persona. Non sapevano che stesse male, è stato uno shock per tutti”.

Nella camera ardente, infine, a fare da colonna sonora all’ultima visita dei fan, sono state predisposte soltanto le sigle dei programmi iconici condotti da Raffaella Carrà, che appaiono su uno schermo debitamente allestito. Nella sala, poi, sono state anche posizionate svariate fotografie che ritraggono l’artista durante fasi differenti della sua carriera.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli