Raffaella Carrà e Roberto Benigni: gli 8 minuti più irriverenti della televisione italiana

Impossibile dimenticare l’irruzione di Roberto Benigni a Fantastico del 1991 presentato proprio da Raffaella Carrà, morta all’età di 78 anni. Il comico toscano si avvinghiò alla conduttrice facendole più di un complimento. 

Per poi puntare tutto il suo monologo sull’organo genitale femminile. E anche quello maschile. Elencando, tra l’ilarità e gli applausi del pubblico, tutti i modi in cui in Italia sono appellati gli organi genitali.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli