Raffaella Carrà, i nipoti: "Aveva preso il posto di nostro padre”

·2 minuto per la lettura
(Photo by Stefania D'Alessandro/Getty Images)
(Photo by Stefania D'Alessandro/Getty Images)

“Mia zia era una persona incredibile, eccezionale, ha preso il posto di nostro padre quando è mancato, ci ha sempre dato il meglio dell’affetto e dell’educazione”. Lo hanno raccontato al Resto del Carlino Federica e Matteo, i due nipoti di Raffaella Carrà, che non riescono ancora a capacitarsi della scomparsa dell’amata zia.

La “regina della tv”, infatti, non ha mai avuto figli, ma ha “fatto da padre” ai suoi nipoti dopo che il fratello Renzo è scomparso prematuramente a causa di un tumore al cervello. “Ho due ragazzi quarantenni figli di mio fratello che ora non c’è più. Faccio da babbo invece che la mamma”, aveva rivelato per la prima volta a “A raccontare comincia tu”, il 4 aprile 2019. 

GUARDA ANCHE: L'omaggio internazionale a Raffaella Carrà, "in campo" anche a Wembley

In quell’occasione, la Carrà, aveva parlato apertamente della malattia del fratello morto a 56 anni. “Erano le prime riunioni di Sanremo. Ricevo una telefonata. Mi dicono che mio fratello ha un tumore al cervello. Mi sono poggiata al muro. Io quel Sanremo l’ho portato avanti lo stesso”, aveva raccontato l’intramontabile artista nel corso della sua trasmissione. "Per me Sanremo è una roba brutta perché mi riporta indietro a quella tragedia”.

Con la scomparsa del fratello, la showgirl si è avvicinata ancora di più ai nipoti, che ha cresciuto come fossero figli suoi: "Se non sono venuti cosa devo fare?”, aveva raccontato l’artista parlando dei figli che non aveva mai avuto: "Non mi sono mai accanita e ho accettato quello che madre natura ha scelto per me. La dimensione genitoriale, in fondo, si può vivere in tanti modi".

GUARDA ANCHE: Addio Raffaella Carrà: gli amori dell’icona della televisione italiana

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli