Raffaella Fico a Storie Italiane: “Mia figlia vittima di razzismo”

Raffaella Fico

Raffaella Fico, ex compagna di Mario Balotelli, è stata invitata a Storie Italiane per raccontare come lei e sua figlia Pia stanno vivendo il difficilissimo momento che Mario sta attraversando. A quanto ha spiegato Raffaella, Pia ha tentato di consolare suo padre dopo i cori razzisti di Verona ma in passato anche la bambina è stata vittima di razzismo e discriminazione.

Raffaella Fico: “Pia ha sofferto”

Pia Balotelli è tecnicamente mulatta, dal momento che è nata da padre di origini africane e madre bianca. La bambina però ha preso moltissimo dal padre e ha tutti i connotati fisici tipici delle popolazioni africane.

Per questo motivo negli scorsi anni Pia è stata discriminata dagli altri bambini mentre andava ancora all’asilo. Queste sono state le parole di sua madre, che ha raccontato un episodio terribile durante l’intervista a Storie Italiane.

Una bambina si è rivolta in malo modo a mia figlia: “Tu sei una negra di merda, tu porti le infezioni, non ti posso dare la mano e prestare i miei giocattoli”. Pia mi chiese: “Cosa vuol dire negra?!” Come puoi spiegare tutto ciò ad una bambina così piccola. Queste cose sono così tristi nel 2019. Fa male, è brutto. Credo in un cambiamento e nella maturità delle persone. Altre volte, ho paura che Pia possa imbattersi ancora in queste cose.

La reazione di Pia ai cori di Verona

Come ormai sanno in moltissimi, nel corso dell’ultima partita Verona – Brescia Mario Balotelli è stato preso di mira dagli Ultras del Verona, che lo hanno bersagliato di cori razzisti per mettergli addosso la pressione psicologica necessaria a inficiare le sue prestazioni sul campo.

Il giocatore ha reagito fermando il gioco e lanciando il pallone fuori campo, contro la curva da cui provenivano gli insulti. Il match è stato fermato per quattro minuti, fino a che l’arbitro ha chiesto allo speaker dello stadio di avvertire i tifosi che se la cosa si fosse ripetuta la partita sarebbe stata sospesa definitivamente.

Nel frattempo i compagni di Mario hanno convinto il giocatore a rimanere in campo piuttosto che tornare negli spogliatoi come aveva intenzione di fare: alla fine il match non è stato sospeso e il Verona ha vinto sul Brescia.

Raffaella Fico e Pia Balotelli hanno guardato insieme il primo tempo della partita e non hanno assistito in diretta all’episodio dei cori. Pia però ha avuto modo di scoprirlo nelle ore successive ascoltando un’intervista rilasciata da suo padre.

La bambina ha voluto inviare al padre un messaggio per consolarlo: “Sono stupidi, non ascoltarli”.

Raffaella Fico e Mario Balotelli

Dopo le battaglie legali per il riconoscimento di Pia e dopo la fine burrascosa della loro relazione, sembra che Raffaella Fico e Mario Balotelli abbiano trovato un nuovo equilibrio familiare, finalizzato principalmente a rendere serena e piacevole la vita della piccola Pia. La bambina è legatissima a suo padre, che ha cominciato a trascorrere con lei moltissimo tempo.

Si è parlato in passato anche di un ritorno di fiamma tra Raffaella Fico e Mario Balotelli, ma i due hanno sempre fermamente smentito, spiegando di essere soltanto ottimi amici.