Ragazza di 18 anni morta a Genova: oggi l'esame autoptico

·1 minuto per la lettura
Camilla Canepa autopsia
Camilla Canepa autopsia

È attesa per oggi, martedì 15 giugno 2021, l’autopsia sul corpo di Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta due settimane dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca. L’esame rappresenta un passaggio fondamentale dell’indagine ma non è detto riesca subito a chiarire la causa del decesso della giovane.

Camilla Canepa: oggi l’autopsia

Il legale della famiglia Angelo Paone ha fatto sapere che la ragazza non aveva alcuna patologia e che tutto ciò che è stato riscontrato all’ospedale di Lavagna al giorno del vaccino non esisteva. Sulla scheda presentata da Camilla ai medici per il vaccino non era infatti indicato alcun problema di salute. Quattro giorni dopo però la ragazza ha assunto farmaci ormonali per una patologia ginecologica e il 3 giugno si è recata in ospedale dove ha effettuato una Tac.

L’esame è stato effettuato senza contrasto nonostante al momento dell’arrivo nella struttura Camilla avesse spiegato di aver ricevuto il vaccino AstraZeneca e aver assunto quei farmaci. Due trattamenti che su una giovane donna implicano un rischio di trombosi, motivo per cui dovrà essere approfondito il livello a cui sono stati effettuati gli esami.

Trovare il nesso causale della morte nella concatenazione tra patologie, vaccino e farmaci, sarà comunque complesso e i magistrati dovranno appoggiarsi sulle relazioni dei medici incaricati dalla Procura.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli