Ragazza investita in bici dalla vicina di casa: morta dopo due giorni

ragazza investita bici bari

Giorgia Soriano è morta: lo scorso 8 agosto la ragazza di appena 18 anni era stata investita in bici dalla vicina di casa. Dopo due giorni di agonia, i medici hanno annunciato il decesso della giovanissima. Infatti, Giorgia era in sella alla sua bicicletta quella sera quando un’auto proveniente da via Speranza (la stessa direzione della 18enne) l’ha colpita in pieno. La giovane di Santo Spirito è stata immediatamente soccorso dalla donna e dai medici. Dopo alcuni giorni, però, non c’è stato nulla da fare.

Ragazza investita in bici: è morta

Giorgia stava tornando a casa, a Santo Spirito, con la sua bici. All’altezza di via Speranza, sulla strada che collega appunto Santo Spirito a Palese, la ragazza è stata investita da un’auto guidata dalla vicina di casa. La donna ha prestato immediato soccorso alla giovane 18enne che cadendo a terra aveva sbattuto violentemente la testa. I medici del 118 giunti sul luogo dell’incidente, inoltre, hanno da subito accertato le sue gravissime condizioni e l’hanno accompagnata all’ospedale. La vicina di Giorgia ha raccontato agli agenti di non aver visto la ragazza in bicicletta. Le indagini, infine, dovranno accertare se la donna alla guida stava utilizzando o meno il telefono cellulare.

L’appello al sindaco

Una residente nella zona dell’incidente ha scritto su Facebook un appello al sindaco: “La giovane vita di una ragazza in bicicletta è stata falciata da un’automobilista. Da residente e mamma di un ragazzo che ogni giorno percorre in bici quel tratto di strada, le chiedo di provvedere con bande rumorose o dossi che facciano rallentare le auto, abituate a sfrecciare”. Infatti, la strada sulla quale è stata investita Giorgia è spesso frequentata da mezzi che corrono a grande velocità. Per questo motivo il Comune ha installato alcuni cartelli luminosi per invitare alla prudenza.