Ragazza minorenne costretta a prostituirsi dalla madre e dalla sorella

Carabinieri
Carabinieri

Una terribile storia di sfruttamento arriva direttamente da Palermo, dove ci sono stati sei arresti. Una ragazzina minorenne è stata costretta a prostituirsi dalla madre e dalla sorella.

Minorenne costretta a prostituirsi dalla madre e dalla sorella: 6 arresti a Palermo

Le pesanti accuse mosse nei confronti di sei indagati, arrestati questa mattina, lunedì 19 settembre, in provincia di Palermo e Agrigento, dai carabinieri della compagnia di Partinico, sono sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione e atti sessuali con minore. I militari hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di sei persone, due dei quali destinatari della custodia cautelare in carcere, due degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico e due dell’obbligo di dimora nel comune di residenza.

L’indagine avviata nel 2021

L’indagine è stata avviata nel 2021 e condotta fino a febbraio di quest’anno grazie alle intercettazioni telefoniche. Ha permesso ai militari di documentare come una ragazza minorenne era stata costretta dalla madre e dalla sorella a consumare rapporti sessuali a pagamento con due delle persone indagate, facendo emergere un giro di prostituzione alimentato proprio dalle due donne, con l’appoggio di un loro familiare e di coloro che, dopo aver consumato rapporti sessuali, si sarebbero adoperati per organizzare incontri e procacciare altri “clienti”.