Ragazza morta nel sonno a Palermo: aveva 21 anni

anita

Un vero dramma quello che ha colpito la famiglia di Anita Costanza D’Amato. La disgrazia è avvenuta a Porticello, frazione di Santa Flavia in provincia di Palermo. La ragazza è morta nel sonno nel letto della sua cameretta. I genitori hanno trovato il corpo senza vita della 21enne, la mattina di venerdì 30 agosto. La famiglia ha subito dato l’allarme alle forze dell’ordine. Immediato l’intervento sul posto del 118 e dei Carabinieri che, però, hanno solo potuto constatare il decesso della giovane, risalente alla notte tra giovedì e venerdì.

Ragazza morta nel sonno a Palermo: cause da accertare

Secondo la ricostruzione effettuata dai genitori insieme ai Carabinieri, la ragazza sarebbe andata a letto afflitta da una strana stanchezza. Niente però che facesse presagire alla famiglia il fatale epilogo. Il pubblico ministero ha incaricato l’Istituto di medicina legale del Policlinico di Palermo di effettuare l’autopsia sul corpo di Anita così da poter svelare e accertare le cause della morte. La ragazza si era diplomata al liceo classico Francesco Scaduto e lavorava come cameriera in un bar. I funerali si sono svolti ieri pomeriggio nella chiesa Maria Santissima del Lume di Porticello. L’intera comunità di Porticello, ancora sotto shock per la notizia, si è unita al dolore dei genitori e delle due sorelle.

La provincia di Palermo era già stata colpita nei giorni scorsi da un’altra tragedia, quella di Giuseppa Saputo, morta folgorata mentre faceva la doccia nel bagno di casa sua. Anche in questo caso sono tuttora in corso gli accertamenti sulle effettive cause della morte.

LEGGI ANCHE: Roma, ragazza muore per un tumore: il fidanzato si suicida