Ragazza muore dopo 26 giorni di coma: malore dopo il richiamo del vaccino

·1 minuto per la lettura
Morta dopo seconda dose Pfizer
Morta dopo seconda dose Pfizer

Tragedia a Bari, dove una ragazza di 14 anni è entrata in coma due giorni dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino Pfizer ed è morta. La magistratura ha aperto un’inchiesta per fare luce sul decesso della giovane.

Morta dopo seconda dose Pfizer

Secondo quanto ricostruito l’adolescente aveva effettuato il richiamo il 17 agosto. Il giorno successivo aveva iniziato a lamentare malessere e dolori forti, motivo per cui una guardia medica l’ha visitata e le ha riscontrato un gonfiore all’occhio. Il 19 ha dunque effettuato una visita oculistica e una Tac, all’esito delle quali non sono state riscontrate particolari problematiche. Dopo una seconda Tac effettuata nel pomeriggio, sarebbe emersa la presenza di una forma tumorale.

In pochissime ore il quadro è precipitato, la ragazza è stata ricoverata al Cardinal Panico di Tricase ed è entrata in coma. Il giorno dopo, il 20 agosto, i medici l’hanno trasferita nella terapia intensiva dell’ospedale Giovanni XXIII di Bari, dove dopo 26 giorni il suo cuore ha smesso di battere.

Morta dopo seconda dose Pfizer: disposta autopsia

Secondo il personale medico si sarebbe trattato di una forma di meningite, ma è stata comunque disposta l’autopsia per verificare le reali cause del decesso. Solo quando gli accertamenti medico-legali finiranno sul tavolo del Pubblico Ministero, si valuterà se disporre ulteriori indagini come chiesto nella denuncia presentata dal padre della ragazza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli