Ragazza positiva al covid: 11 suoi amici sono in quarantena

·2 minuto per la lettura
Positiva al coronavirus va in discoteca: appello Asl per il tampone
Positiva al coronavirus va in discoteca: appello Asl per il tampone

Tornata da un viaggio una ragazza di 18 anni si è sottoposta al tampone per il coronavirus. Non ha aspettato l’esito e si è recata la notte tra l’8 e il 9 agosto a ballare presso il Seven Apples di Marina di Pietrasanta. In seguito è risultata positiva e già 11 dei suoi amici sono in quarantena.

Positiva al coronavirus

Dopo essere tornata da un viaggio una ragazza di 18 anni, di Pisa, ha fatto il tampone per il coronavirus. Non ha però atteso il risultato e nella notte tra l’8 e il 9 agosto è andata a ballare presso la discoteca Seven Apples di Marina di Pietrasanta. L’esito del tampone è risultato positivo e undici suoi amici sono in quarantena. Adesso, quindi, il problema è riuscire a rintracciare tutte le altre persone presenti quella notte nella discoteca di Marina di Pietrasanta. Il Dipartimento di prevenzione della Asl Toscana ha quindi deciso di lanciare un appello.

“L’indagine epidemiologica ha portato all’individuazione di 11 contatti stretti, già in quarantena, che saranno sottoposti subito al tampone nasofaringeo”, spiega l’Asl in una nota . Invita quindi tutti coloro presenti in discoteca quella notte a mettersi in contatto “scrivendo una mail sorveglianza@uslnordovest.toscana.it con oggetto ‘Seven Apples’, indicando nome, cognome e numero di telefono, in modo da essere ricontattati per fissare l’appuntamento per l’esecuzione del tampone. I tamponi saranno effettuati il 15 e 16 agosto nei drive through di Pisa, Viareggio, Lucca e Massa”.

L’Asl ha inoltre sottolineato che “tutti coloro che si trovavano in discoteca ma sono residenti nelle Asl centro possono scrivere a malattieinfettiveigiene.firenze@uslcentro.toscana.it o a giorgio.garofalo@uslcentro.toscana.it, mentre i residenti nella Asl sud est possono contattare segreteria.dipprevenzionegr@uslsudest.toscana.it”. I tamponi saranno somministrati anche ai soggetti non residenti che segnaleranno di essere stati in discoteca la notte nella quale vi si trovava la 18enne positiva al coronavirus.