Ragazza rhodense di 28 anni colpita dalla meningite batterica

meningite

La direzione sanitaria dell’Asst Rhodense rende noto che una ragazza di 28 anni è stata colpita da una meningite batterica meningococcica. I familiari della donna, residente a Bareggio, l’hanno accompagnata all’ospedale la scorsa notte (martedì 15 ottobre). Infatti, nonostante i farmaci che stava assumendo i sintomi non miglioravano. In un primo momento la 28enne ha riportato mal di gola, febbre, vomito e stanchezza. I medici, infine, l’hanno sottoposta a una cura antibiotica. Purtroppo la situazione è andata peggiorando e la donna è stata trasferita a Legnano.

Ragazza rhodense con meningite

La meningite batterica meningococcica è meno frequente della meningite normale, ma più aggressiva. Una volta confermata l’ipotesi, la ragazza rhodense di 28 anni è stata subito posta in isolamento, come prevedono le prassi. Giunta in ospedale, grazie ai familiari, la giovane aveva presentato mal di gola, febbre, vomito e stanchezza. Solo in seguito è arrivata la conferma ufficiale di meningite batterica meningococcica. A quel punto la direzione dell’Asst ha lanciato le procedure di allerta e la donna ha dovuto sottoporsi a specifiche cure di cortisone e antibiotici.

Secondo il protocollo, infine, è stato necessario ricercare le persone che avevano avuto contatti con la 28enne nelle ultime ore. Amici, conoscenti, parenti e colleghi di lavoro verranno curati con l’antibiotico. Qualche ora dopo la scoperta, la paziente è stata accompagnata nel reparto di infettivologia dell’ospedale di Legnano. Le sue condizioni sono andate peggiorando.