Ragazza scomparsa da Brescia, ritrovata tre giorni dopo a Milano

ragazza-scomparsa-brescia

È fortunatamente finita con un lieto fine la vicenda di Anna Cancarini, la ragazza scomparsa da Provaglio d’Iseo in provincia di Brescia lo scorso 14 ottobre. Nella giornata del 17 ottobre la 19enne è stata infatti ritrovata a Milano dagli uomini dei Carabinieri di Chiari, dopo che per tre giorni non s erano avute più sue notizie. La giovane si era allontanata da casa in seguito ad una lite con i propri genitori, i quali avevano persino lanciato un appello pubblico tramite la popolare trasmissione televisiva Chi l’ha visto.

Ragazza scomparsa da Brescia ritrovata a Milano

La ragazza aveva lasciato la sua abitazione nel bresciano portandosi con se soltanto un borsone con all’interno alcuni effetti personali e i documenti d’identità, lasciando però a casa il telefono cellulare forse per non essere ricontattata dai genitori.

Non ricevendo sue notizie, il padre e la madre di Anna hanno deciso di rivolgersi alla trasmissione di Rai 3 Chi l’ha visto, tramite la quale hanno pubblicato sul suo sito internet il seguente appello: “Ti prego Anna, torna a casa. Non avere paura, non ce l’abbiamo con te. Ti vogliamo bene”. Sul caso si sono messi subito all’opera i Carabinieri del comando di Chiari, che dopo tre giorni di ricerche serrate sono riusciti a rintracciare la giovane a Milano.

La riconciliazione con i genitori

Dopo essere stata recuperata dagli uomini delle Forze dell’Ordine, la 19enne ha spiegato di essersi allontanata da casa di sua spontanea volontà e di non aver subito pressioni o violenze da parte di altre persone. Alla fine gli agenti sono riusciti a convincere la giovane a tornare a casa dai genitori, dova ha finalmente potuto riappacificarsi con essi e porre fine a questa spiacevole disavventura.