Ragazza uccisa dal fidanzato a coltellate in Russia

russia uccisa a coltellate
russia uccisa a coltellate

Una modella di 17 anni è stata uccisa a coltellate dal fidanzato in seguito ad un litigio: il corpo è stato trovato in Russia, vicino a Mosca.

Modella 17enne uccisa a coltellate dal fidanzato

Episodio di terribile violenza in Russia, dove ragazza di 17 anni è stata trovata morta con oltre 10 segni da arma da taglio nel petto. La vittima è Eva Sibatullina, la giovane modella figlia di Marat Sibatulin, ministro dell’edilizia di Mosca.

Il colpevole è stato il suo fidanzato, Kirill Yurchikov, anche lui 17enne, che dopo averla uccisa a coltellate ha trasportato il cadavere in un edificio abbandonato in un villaggio a pochi chilometri da Mosca.

Il ritrovamento del corpo

Il corpo è stato trovato proprio dal padre della giovane uccisa, in un edificio abbandonato nel villaggio di Romashkovo vicino a Mosca, a seguito delle intense ricerche. A quel punto Kirill ha confessato l’accaduto obbligato dal padre Sergey Yurchikov, un alto ufficiale della guardia nazionale russa.

Il movente del delitto

Le indagini sul movente dell’omicidio sono ancora in corso, ma pare che alla base della feroce aggressione ci fosse la gelosia. I due adolescenti avevano litigato qualche giorno prima, dopo che il ragazzo avrebbe trovato Eva intenta a parlare con due amici, ed è andato su tutte le furie credendo che volesse tradirlo o lo avesse già fatto.

Una volta soli, i due hanno litigato e il 17enne l’avrebbe aggredita fino a colpirla svariate volte fino ad ucciderla.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli