Ragazza violentata da fidanzato e cognato

San Basilio
San Basilio

Una ragazza di 20 anni ha denunciato alla polizia il tentativo di violenza sessuale da parte del fidanzato e del cognato. I due volevano costringerla ad avere un rapporto a tre.

Ragazza di 20 anni violentata dal fidanzato e dal cognato: volevano costringerla a un rapporto a tre

Una ragazza di 20 anni è stata aggredita dal fidanzato e dal cognato in un appartamento nella zona di San Basilio, a Roma. I due volevano costringerla ad avere un rapporto a tre e quando si è ribellata hanno cercato di violentarla. La ragazza ha denunciato tutto alla polizia del commissariato San Lorenzo, che sono subito arrivati sul posto. I fatti sono accaduti il primo ottobre. La ragazza ha spiegato che all’aggressione ha partecipato anche la madre dei due ragazzi, che avrebbe cercato di bloccarla e non farla uscire di casa, impedendole anche di chiamare la polizia. La giovane, che vive con il ragazzo nell’appartamento in questione, è stata portata in ospedale.

I due fratelli indagati per violenza sessuale

I due fratelli, di 26 e 30 anni, sono indagati per violenza sessuale, mentre la madre per violenza privata. Le condizioni della giovane, che ha denunciato anche di essere stata picchiata, non sono conosciute. La giovane era in stato di shock, ma probabilmente non ha riportato ferite gravi. Ha raccontato agli agenti che i due fratelli volevano avere un rapporto a tre e che lei si è rifiutata e ribellata, ma i due hanno provato a violentarla. L’hanno picchiata e palpeggiata prima che riuscisse a scappare. La madre ha cercato di bloccarla, ma lei è riuscita a raggiungere il cortile e le sue urla hanno attirato l’attenzione dei residenti della zona.