Ragazze investite, Lucarelli: "Non è faccenda della Roma bene"

webinfo@adnkronos.com

"Un'altra cosa che non tollero della narrazione dell'incidente di Ponte Milvio è il rimarcare che sia una faccenda della 'Roma bene'". All'indomani dei funerali delle 16enni Gaia e Camilla, investite e uccise dall'auto guidata da Pietro Genovese nella notte del 22 dicembre scorso, Selvaggia Lucarelli torna così, su Twitter, sulla polemica per titoli e articoli usciti dopo la tragedia di corso Francia. 

"Quello alla guida - spiega la blogger e collaboratrice del Fatto Quotidiano - poteva essere il tizio dietro al semaforo, magari un parrucchiere di Settebagni con la Panda di nonna, ma vuoi mettere".