Ragazzo di 17 anni travolto da un treno in Versilia

·2 minuto per la lettura
investito dal treno Versilia
investito dal treno Versilia

Una vita spezzata tragicamente, forse a causa di un gesto estremo o forse solo un ingiusto incidente. Le risposte alla morte di un ragazzo di soli 17 anni al momento non ci sono, gli inquirenti proseguono con gli accertamenti. Il giovane è stato investito e ucciso da un treno in Versilia, alla stazione di Forte dei Marmi.

Ragazzo 17enne investito da un treno in Versilia

Il drammatico episodio si è verificato nella serata di giovedì 9 settembre, quando il 17enne è stato investito e ucciso da un treno in transito. È successo nella stazione di Forte dei Marmi – Seravezza – Querceta, sulla linea ferroviaria che collega Genova a Pisa.

Erano circa le 21.15 quando il macchinista si è accorto del ragazzo che pare si stesse lanciando sui binari. Il treno, tuttavia, arrivava troppo velocemente, rendendo impossibile la frenata. L’impatto è stato inevitabile. Fatale per il giovane.

Non è chiaro al momento se si sia trattato di un incidente (il 17enne forse stava attraversando i binari, pensando di non impattare contro il treno in arrivo) o di un gesto estremo (magari un suicidio).

Investito e ucciso da un treno in Versilia: i soccorsi

A lanciare l’allarme è stato lo stesso macchinista del treno, che si è subito accorto di quanto successo. Sul posto sono prontamente intervenuti i sanitari del 118 con ambulanza e automedica. I soccorsi, tuttavia, non sono riusciti a salvare il 17enne. Hanno raggiunto la stazione della Versilia anche i Vigili del Fuoco.

L’episodio si è concluso in tragedia per il ragazzo: nessuno ha potuto aiutarlo, è stato dichiarato morto sul posto.

Ragazzo investito da un treno in Versilia: i soccorsi

Sulla tragica morte del ragazzo di 17 anni sono ancora in corso indagini e dovuti accertamenti, affinché possa essere chiarita la dinamica dell’incidente. Per il momento, secondo gli investigatori si sarebbe trattato di un suicidio. Sul posto anche la polizia ferroviaria, impegnata a eseguire i rilievi del caso.

La vittima era nata a Camaiore, in provincia di Lucca, ma viveva fuori Versilia. Il ragazzo, stando a quanto raccontato dal macchinista, si sarebbe lanciato all’improvviso sui binari, non appena ha visto il treno in arrivo. Le indagini continuano: ascoltati anche testimoni e familiari del giovane.

Per consentire i soccorsi e i rilievi, sulla linea ferroviaria Genova – Roma il traffico dei treni è stato temporaneamente sospeso in prossimità di Forte dei Marmi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli