Ragazzo di 20 anni pestato per essersi posto a difesa di un giovane omosessuale

·2 minuto per la lettura
polizia locale
polizia locale

Un 20enne è stato picchiato a sangue da un gruppo di cinque soggetti per essersi posto a difesa di un ragazzo gay. Il fattaccio è avvenuto a Foggia. A denunciare l’episodio è stata l’associazione Arcigay Le Bigotte. Il giovane vittima di linciaggio risulta essere di origine colombiana. La vicenda si è consumata in piazza Mercato. Il ragazzo pestato, è stato in seguito soccorso è medicato. Le sue ferite al volto sono state giudicate guaribili in alcuni giorni.

Arcigay Le Bigotte si è espressa sui social riguardo all’episodio di violenza: “Mentre a Brindisi, in occasione del Puglia Pride, sfilavano centinaia di persone in difesa dei diritti LGBTQ+, noi ci troviamo ancora una volta a dover ribadire la vergogna che proviamo per le nostre istituzioni, che non sono state in grado di garantire alla nostra comunità una legge che la protegga da simili violenze”.

20enne picchiato, l’associazione Le Bigotte: “Noi non vogliamo fuggire da Foggia”

L’associazione Arcigay Le Bigotte ha proseguito nel suo post social: “Noi non vogliamo fuggire da Foggia, noi vogliamo che Foggia sia amministrata da chi non ha interesse a creare un clima di odio e discriminazione. Vogliamo che nelle scuole si insegni il rispetto di tutte le diversità. Vogliamo una legge regionale che garantisca formazione, prevenzione, accoglienza. Vogliamo tutele per la comunità LGBTQ+, per i nostri fratelli e le nostre sorelle di colore, per le donne, per le persone con disabilità, per tutti”.

Foggia, 20enne picchiato: le ricostruzioni

Secondo quanto informa FanPage, il ragazzo pestato era in giro assieme a una sua amica di 19 anni. A un tratto, il giovane ha notato un branco di individui che stavano prendendo in giro un giovane etichettandolo come gay. Il ventenne ha deciso coraggiosamente di intervenire a difesa del ragazzo insultato ingiustamente, ma è stato aggredito dalla gang che lo ha preso a calci e pugni.

Foggia, 20enne picchiato: ha contattato la polizia

Il giovane aggredito è riuscito a scappare assieme all’amica, contattanto la polizia. Nel corso della fuga la giovane ha tuttavia perso lo zaino con dentro i documenti e il denaro. Lo zaino inq uestione è stato infine ritrovato a qualche metro di distanza dall’aggressione, ma risultava essere vuoto. Arcigay Le Bigotte ha dichiarat in merito: “Il fatto che sia stato un ragazzo di colore a subire una così violenta aggressione, ci spinge a ribadire la riflessione (a più riprese sottolineata nei nostri interventi pubblici) riguardo la necessità di un’alleanza, di una comunione di intenti, tra le minoranze”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli