Ragazzo francese morto a Roma, precipitato da un parapetto sul Tevere

ponte-mazzini

Tragedia a Roma, dove intorno all’una e mezza di notte di lunedì 29 luglio un ragazzo francese di 19 anni è morto precipitando da un parapetto posto sul lungotevere dei Tebaldi, nei pressi del Ponte Giuseppe Mazzini. Il ragazzo, residente a Parigi ma in vacanza a Roma assieme a degli amici, sarebbe imprudentemente salito sul parapetto perdendo l’equilibrio e cadendo sulla banchina sottostante. Malgrado il tempestivo arrivo del 118, il giovane è stato dichiarato morto a seguito del volo di circa 15 metri.

Ragazzo francese morto a Roma

Stando la ricostruzione dell’accaduto, il 19enne si trovava assieme a due suoi coetanei con i quali aveva trascorso la serata in giro per locali. Ad un certo punto il giovane avrebbe deciso di salire su di un parapetto del lungotevere dei Tebaldi, nel tentativo di camminarci sopra. Il ragazzo avrebbe però perso l’equilibrio, precipitando da 15 metri di altezza su una banchina del lungotevere.

Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri del gruppo Roma Quirinale e i soccorritori del 118, che non hanno però potuto fare altro che dichiarare il decesso del francese. I soccorsi sono stati chiamati dai due amici del giovane morto, attualmente ancora sotto shock.

Aperto un fascicolo d’inchiesta

Secondo i rilievi compiuti dalle Forze dell’Ordine e dal reparto investigazioni scientifiche, sembrerebbe che nel corso della serata i tre ragazzi abbiano assunto alcolici. Un elemento che spiegherebbe l’iniziale bravata di sporgersi dal parapetto e la successiva perdita di equilibrio del 19enne. Nel frattempo la procura di Roma ha aperto un fascicolo d’inchesta, al momento senza ipotesi di reato e senza indagare nessuno