Ragazzo morso in testa alla partita: dente resta incastrato nel cranio

ragazzo-morso-testa-dente

Ha dell’incredibile la storia che arriva da Setubàl, in Portogallo, e che ha per protagonista un ragazzo di 14 anni a cui è rimasto conficcato un dente nel cranio dopo aver ricevuto un morso in testa durante una partita di calcio. A seguito dello strano incidente, il giovane è stato costretto ad operarsi dato che, malgrado fosse passato molto tempo dal morso, la testa continuava a fargli male. È stato solo allora che i medici hanno fatto l’incredibile scoperta del dente rimastogli nel cranio.

Ragazzo morso in testa alla partita

Il gesto, subito sanzionato dall’arbitro della partita, venne inizialmente considerato un qualcosa di poco conto dal 14enne, almeno fino a qualche giorno dopo. Nonostante fosse passato parecchio tempo dall’incidente, la testa del giovane continuava a dolere e anche dopo aver somministrato degli antibiotici le condizioni del ragazzo non sembravano migliorare.

A questo punto i medici hanno deciso di fare una radiografia al ragazzo, proprio nel punto in cui era stato morso e in cui gli erano già stati applicati ben cinque punti di sutura. Da qui l’incredibile scoperta: un dente dell’autore del morso era infatti rimasto conficcato all’interno del cranio del ragazzino, provocando un’infezione che era la causa dei dolori patiti da quest’ultimo.

L’intervento di rimozione del dente

In seguito alla radiografia, l’equipe medica ha subito provveduto a rimuovere il corpo estraneo dalla testa del piccolo, disinfettando la ferita in modo da eliminare ogni futuro rischio di nuove infezioni. Da parte sua in 14enne ora sta meglio, venendo dimesso dall’ospedale ad appena due giorni dall’intervento. D’ora in avanti presterà sicuramente più attenzione a probabili avversari pronti a morderlo sul campo.