Ragazzo nero ucciso dai poliziotti in america

afroamericano ucciso polizia
afroamericano ucciso polizia

Jayland Walker, ragazzo di 25 anni afroamericano, è stato ucciso a Akron, in Ohio, da 60 colpi di pistola sparati da una squadra della Polizia.

Ragazzo afroamericano di 25 anni ucciso dalla Polizia con 60 colpi di pistola

Ennesimo atto di brutalità nei confronti della comunità afroamericana, questa volta documentato anche da un video. La vittima è un ragazzo di 25 anni, Jayland Walker, di Akron, nello stato dello Ohio.

Il 25enne è stato crivellato con circa 60 colpi di arma da fuoco dopo un inseguimento da parte della polizia, nonostante fosse disarmato quando è uscito dalla macchina. La diffusione delle immagini ha acceso nuove feroci proteste in America contro la brutalità della polizia verso le minoranze. Il sindaco e la polizia di Akron hanno lanciato un appello alla calma in vista delle manifestazioni in città.

Anche il 4 volte campione NBA, Lebron James, proprio originario di Akron, si è reso partecipe alla vicenda con un tweet che recita: «I pray for my city today»

La versione dei poliziotti sull’accaduto

Secondo la versione della polizia, gli agenti avrebbero tentato di fermare l’auto del giovane per una non-precisata violazione stradale, e dopo meno un minuto di inseguimento un colpo è sembrato partire dalla sua vettura.

Dopo alcuni minuti, l’auto ha rallentato e Walker è uscito indossando un passamontagna e scappando a piedi verso un parcheggio, dove si è udito un crescendo di spari. Secondo l’avvocato dei famigliari della vittima, l’uomo sarebbe stato colpito ben 60 volte.

Le indagini

Nell’auto di Jayland è stata trovata una pistola e un caricatore pieno, mentre un bossolo compatibile con l’arma è stato recuperato nel punto dove gli agenti ritengono sia partito il colpo sentito durante l’inseguimento.

Attualmente, tutti gli agenti coinvolti sono stati sospesi in attesa dell’esito delle indagini. La famiglia e il suo avvocato chiedono giustizia, domandandosi come mai la polizia abbia sparato tutti quei colpi contro un uomo disarmato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli