Ragazzo spara ad un quindicenne: dopo settimane dice che “probabilmente ucciderebbe ancora”

·1 minuto per la lettura
Ragazzo spara a quindicenne
Ragazzo spara a quindicenne

Il ragazzo che lo scorso 7 settembre ha sparato ad un adolescente di 15 anni con un fucile a doppia canna mentre andava a scuola ha affermato, dopo qualche settimana, che “probabilmente avrebbe ucciso di nuovo“. Il ferito, che conosceva dalle elementari, è sopravvissuto all’attacco ma è rimastot parzialmente paralizzato e suo padre ha detto in tribunale che “non avrà mai la vita a cui era destinato“.

Ragazzo spara a quindicenne

All’inizio del 2021 l’imputato è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio e la corte lo ha sentito fare commenti agghiaccianti sin dai giorni successivi all’attacco. Citando un rapporto pre-sentenza, il giudice ha affermato che durante una partita di Jenga, quando ogni mattone veniva rimosso e ad ogni giovane veniva chiesto cosa avrebbe fatto una volta libero, la risposta è stata “probabilmente uccidere di nuovo“.

Un’altra delle altre domande poste era riguardava invece la cosa che gli sarebbe piaciuta fare in futuro. Questa la sua risposta: “Probabilmente sarò dentro fino a quando avrò 40 anni e mi piacerebbe essere famoso per la guerra chimica“.

Ragazzo spara a quindicenne: la vittima è rimasta paralizzata

Stando alle dichiarazioni dei medici, la vittima della sparatoria ha subito più di una dozzina di operazioni in anestesia generale, inclusa una per rimuovere una sezione del cranio per ridurre la pressione sul cervello. Qualcuno deve sorvegliarlo mentre cammina “nel caso in cui diventasse instabile” e ha bisogno di supporto per alcune attività. Le ferite hanno avuto inolte un “significativo impatto emotivo su di lui“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli