Ragazzo tenta di uccidersi: era in ritardo con gli esami universitari

ragazzo tenta di uccidersi

Uno studente universitario di Pavia di 28 anni, è stato ritrovato in fin di vita dopo aver tentato di uccidersi. La vicenda è successa ieri, mercoledì 6 Novembre 2019. In base alle prime ricostruzioni, il motivo che ha spinto il giovane a compiere un gesto simile è da ricondurre al suo ritardo con gli esami e, presumibilmente, anche dal suo basso rendimento scolastico.

Il 28enne è iscritto all’ultimo anno della Facoltà di medicina dell’Università di Pavia. Avrebbe tentato di uccidersi impiccandosi nel suo appartamento preso in affitto nel centro storico di Pavia. A trovarlo sono stati i suoi amici: il giovane era a terra agonizzante ma ancora vivo. Sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi del 118, i quali hanno provveduto a dare al ragazzo tutte le cure necessarie. Prima di cercare di togliersi la vita, il ragazzo, aveva cercato di contattare con un messaggio quegli stessi amici che poi lo hanno salvato chiamando i soccorsi.

Ragazzo tenta di uccidersi

Al momento dell’arrivo del personale medico il 28enne si trovava in arresto cardiaco. I soccorritori l’hanno immediatamente rianimato e intubato. In seguito, è stato trasportato con urgenza all’ospedale San Matteo di Pavia, dove si trova tutt’ora ricoverato nel reparto di Rianimazione. Dalle prime informazioni trapelate circa le sue condizioni, il giovane lotterebbe tra la vita e la morte. Nel frattempo, sul caso, ha già iniziato ad indagare la Polizia, recatasi sul luogo della tragedia insieme al personale del 118. Le forze dell’ordine hanno avviato un’inchiesta per cercare di stabilire l’esatta dinamica dei fatti.