Ragazzo tetraplegico di 16 anni morto in casa: era stato lasciato solo con la badante

tarato tetraplegico morto casa
tarato tetraplegico morto casa

Ha sconvolto l’intera provincia di Monza il caso del ragazzo tetraplegico di 16 anni trovato morto in casa mentre era stato lasciato solo con la badante.

Ragazzo tetraplegico di 16 anni morto in casa

Nel pomeriggio di martedì 15 novembre, un ragazzino tetraplegico di 16 anni è stato trovato morto in un’abitazione di Carnate, in provincia di Monza. Il minore era stato affidato alle cure di una badante mentre sua madre e il compagno erano partiti per un viaggio. Al momento dell’arrivo dei carabinieri, che sono stati allertati dal padre della vittima, la badante si trovava all’interno della casa. Le segnalazioni alle forze dell’ordine sono scattate nel momento in cui l’uomo non è riuscito a mettersi in contatto con la donna e, di conseguenza, con il figlio.

Sulla base delle informazioni sinora diffuse, pare il 16enne tetraplegico sia stato rinvenuto privo di vita nel suo letto. Non sono stati rilevati segni di violenza sul suo corpo.

Era stato lasciato solo con la badante

In merito all’accaduto, la Procura di Monza ha aperto un fascicolo e ha richiesto che il corpo della vittima venga sottoposto ad autopsia al fine di determinare con chiarezza le cause del decesso del ragazzo.

Intanto, è stato spiegato che il padre del 16enne – residente a Torino – non è riuscito a mettersi in contatto con la badante per sincerarsi delle condizioni del figlio. Mentre il tempo trascorreva senza ricevere risposta alcuna dalla donna, ha contattato il 112 nel pomeriggio di martedì 15. I carabinieri, quindi, hanno bussato alla porta dell’abitazione in cui l’adolescente viveva con la madre e sono stati accolti dalla badante. È stato a questo punto che le autorità hanno fatto la drammatica scoperta.

LEGGI ANCHE: Killer cinese arrestato per caso a Padova dopo 20 anni: ha ucciso una donna e una famiglia