Ragazzo trovato morto nel divano a Rogno, sospettato il fratello

ragazzo trovato morto

Un ragazzo di 34 anni è stato trovato morto nel divano della propria abitazione Rogno, piccolo comune in provincia di Bergamo. Il giovane Mouhal Hicham condivideva la casa con il fratello maggiore, che era anche il proprietario dell’abitazione. Ed è stato proprio lui a dare l’allarme nel pomeriggio di mercoledì 23 ottobre, dopo aver trovato il corpo senza vita di Mouhal nel condominio di via Roma.

Ragazzo trovato morto, la ricostruzione dei Carabinieri

I carabinieri hanno inizialmente ascoltato la versione del fratello della vittima, di tre anni più grande, che avrebbe ipotizzato un malore fatale. La versione però ha mostrato subito delle incongruenze con i segni di pugni e calci riscontrati sul corpo di Mouhal. I carabinieri hanno perciò fermato il fratello della vittima e lo hanno accompagnato nel comando provinciale di Bergamo. Qui è stato interrogato per diverse ore, fino a notte inoltrata. Sulla vicenda sta indagando anche il pubblico ministero Antonio Pansa. Secondo le prime ricostruzioni, la morte sarebbe stata la conseguenza di una violenta lite tra i due fratelli. Rimangono però ancora sconosciuti i motivi dello scontro.

I due giovani avrebbero avuto un’accesa discussione nella notte del 22 ottobre, culminata probabilmente con uno scontro fisico durante il quale il 37enne avrebbe violentemente percosso il fratello minore. Percosse che qualche ora dopo avrebbero causato il decesso della vittima. A quel punto il 37enne avrebbe ripulito la scena del crimine, così da poter simulare il malore. Una volta certo che tutto fosse in ordine, ha chiamato i soccorsi e i carabinieri. Purtroppo per Mouhal non c’era più niente da fare.

Qualche mese prima di questa vicenda un’altra lite tra fratelli era degenerata in aggressione nei confronti della madre dei due e dei Carabinieri, intervenuti sul posto per tenere sotto controllo la situazione.