Raggi accoglie il principe Alberto di Monaco in Campidoglio

Sis

Roma, 17 ott. (askanews) - La sindaca di Roma Virginia Raggi ha accolto il principe Alberto II di Monaco in Campidoglio dove è in corso il convegno "Smart City, Foreste Urbane e Tutela delle acque", promosso da Roma Capitale e dalla Fondazione del principe monegasco in collaborazione con l'Università La Sapienza di Roma. Il convegno sarà seguito da una cena di beneficenza promossa dalla Fondazione, con un'asta di opere d'arte per raccogliere fondi destinati ai progetti promossi nel mondo per la tutela degli ecosistemi. Raggi, secondo la tradizione, prima dell'inizio del convegno ha introdotto il principe Alberto a Palazzo Senatorio, permettendogli di godere dal balconcino del suo studio uno scorcio esclusivo dei Fori Imperiali. "L'allarme sui cambiamenti climatici - ha detto la sindaca Raggi introducendo i lavori del seminario - non può che destare preoccupazione. La comunità scientifica da tempo lavora su cause ed effetti e mette in guardia Governi e istituzioni. Anche le parole dell'attivista Greta Thunberg rivolte ai grandi della Terra sono una linfa rigeneratrice, mentre le parole di Papa Francesco sulla necessità di proteggere la nostra casa comune sono un messaggio di grande speranza. Cresce sempre di più - secondo la sindaca - la consapevolezza che occorre agire subito, in maniera profonda e radicale". Roma, ha spiegato Raggi "con la Strategia di Resilienza è la prima città in Italia che ha approvato un piano di azioni concrete per la sostenibilità ambientale. Un programma che ci pone al vertice della sfida al cambiamento climatico e alla riduzione delle emissioni inquinanti. Le Smart cities, le foreste urbane, sono modi per fare delle città snodi di vissuto collettivo. Per città e metropoli sono una sfida a carattere globale. La Fondazione Principe Alberto II di Monaco - ha concluso - è un modello in cui confidiamo e che sosteniamo". Partecipano al convegno, tra gli altri, il vicepresidente per l'Italia della Fondazione Principe Alberto II di Monaco Marco Colasanti, e in rappresentanza della Sapienza i professori Mauro Serafini, delegato ai rapporti con gli Enti Locali dell'Università, Gabriele Scarascia Mugnozza prorettore per i Rapporti culturali con il territorio e per l'ambiente, Carlo Blasi docente emerito dell'Ateneo romano e professore ordinario di Ecologia vegetale.