Raggi: Costa vari atto per 'Terre dei Fuochi' di Roma e Lazio

Sis

Roma, 3 ott. (askanews) - "Chiederemo al ministro dell'Ambiente Sergio Costa di adottare un provvedimento specifico, tipo quello della terra dei fuochi, anche per Roma e per il Lazio". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi, in sopralluogo in alcuni siti di discariche abusive adiacenti ai terreni di Fonte Laurentina. "Siamo in una zona di Roma Sud che possiamo definire l'ennesima terra dei fuochi. Qui, che è una zona dell'agro romano, sono state individuate dagli abitanti una serie di discariche abusive, ne abbiamo contate 17. Il 9 settembre da una di queste è iniziato a uscire un camino di fuoco, sono arrivati i Vigili del fuoco a spegnere - ha ricordato Raggi -. Tuttavia il fuoco continua a uscire dal terreno, questo vuol dire che sotto c'è materiale combustile, questo vuol dire che nel corso degli anni questi terreni sono stati usati per sversare materiali inerti". "A Roma una grande parte dell'agro è stata usata come sito di smaltimento dei rifiuti. Ora dobbiamo procedere alle bonifiche e al contrasto di questi fenomeni - ha detto la sindaca nel corso dell sopralluogo -. Questo delle discariche abusive urbane è un fenomeno che abbiamo segnalato al ministro Costa nell'ambito del Tavolo tecnico (sull'emergenza rifiuti, ndr) e il ministro ci ha manifestato l'intenzione di approvare un provvedimento complessivo su tutta Italia", ha spiegato Raggi. "Con un approfondimento specifico e informazioni più complete e aggiornate - ha aggiunto Raggi - possiamo aiutare il ministro Costa nell'adottare un provvedimento congruo al problema" consapevoli, ha sottolineato "che possiamo avviare la bonifica ma il terreno non tornerà mai a vergine", ha concluso.