Raggi: licenziati i dipendenti Ama che rubavano benzina

Red/Cro/Bla

Roma, 22 lug. (askanews) - "Tolleranza zero per i dipendenti infedeli e per chi ruba risorse o beni che appartengono a tuti. I sette operatori Ama accusati di furto di benzina dai mezzi con cui lavoravano, dopo un'indagine interna, sono stati immediatamente licenziati". Lo scrive su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

"Questi 'furbetti', secondo le accuse, avrebbero usato il carburante per rifornire le proprie auto o per rivenderlo ad amici e conoscenti. L'inchiesta è stata aperta dalla Procura di Roma che ringrazio per il lavoro svolto. Da parte nostra, è necessario ribadirlo, arriverà sempre una risposta decisa in casi come questo: lo dobbiamo a tutti gli impiegati che onestamente svolgono ogni giorno con impegno il loro lavoro", conclude.