Raggi: "Mai chiesto appoggio Zingaretti per la mia candidatura"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Non ho mai chiesto l'appoggio di Zingaretti per la mia candidatura". Così Virginia Raggi, al Tg3, risponde al segretario del Pd che aveva detto di non volere appoggiare la ricandidatura della sindaca di Roma.

"Ho deciso di ricandidarmi per dare continuità al lavoro fatto", "un'opera importante di risanamento dei conti", che significa "trovare le risorse da spendere per la città", afferma la sindaca che poi spiega: "Se ne è parlato sia con i vertici del Movimento sia con alcuni consiglieri, la volontà di continuare il lavoro fatto era evidente e palese".

Quanto all'ipotesi di intese in vista della sua ricandidatura al Campidoglio, afferma che "il M5s ha sempre detto di voler aggregare tutte quelle forze civiche e quei cittadini che si riconoscono all'interno di un progetto", Roma "ha una solida tradizione antifascista e democratica. Stiamo rilanciando la città e per me tutti coloro che amano Roma e vogliono proseguire in questo solco devono poter aiutare collettivamente a rilanciare la città".

Rischio scissione del M5S? "Il M5s è compatto, ci sono state votazioni e andiamo avanti insieme. Il resto sono polemiche di Ferragosto che non credo interessino a nessuno", conclude.