Raggirata per amore, lui le sottrae 1 milione: arrestato

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Un imprenditore sessantenne di Montecatini Terme è stato arrestato dai finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Pistoia per aver illecitamente sottratto denaro e beni ad una donna della Valdinievole. L'uomo è accusato del reato di circonvenzione.

L'attività investigativa, svolta dai militari della compagnia di Montecatini Terme, ha riguardato una donna innamorata del proprio partner che è stata "in maniera vile soggiogata fino a diventare vittima dei propri sentimenti. Le Fiamme Gialle pistoiesi hanno attenzionato i comportamenti dell’imprenditore che, "abusando del delicato stato psicologico della donna, ha instaurato con la stessa un rapporto sentimentale, finalizzato esclusivamente a sottrarle ingenti somme di denaro per spese personali e acquisto di immobili".

In circa 5 anni l'arrestato, attraverso "un sistematico comportamento persuasivo" è riuscito a farsi consegnare dalla vittima circa 1 milione di euro. Le movimentazioni finanziarie sono state puntualmente tracciate dagli specialisti della Guardia di Finanza che, attraverso particolari tecniche di indagine, sono riusciti ad individuare il reimpiego del denaro sottratto.

Il meccanismo truffaldino ha consentito all'imprenditore di accumulare un ingente patrimonio (denaro contante e immobili nella Valdinievole) che oggi, grazie alla tempestiva azione investigativa, è stato sequestrato per consentire il suo rientro nella disponibilità della vittima.

In particolare, la misura ablatoria emessa dal Tribunale di Pistoia, è stata disposta su rapporti bancari, un’azienda e 5 immobili ubicati tra i comuni di Monsummano Terme e Uzzano. Il valore dei beni sequestrati è di circa un milione.