Ragusa, Auto confiscata a chi abbandona i rifiuti in strada

rifiuti
rifiuti

Chi abbandona i rifiuti in strada avrà l’auto confiscata. Questa è l’iniziativa di un comune di poco più di 11mila abitanti in provincia di Ragusa, in Sicilia. La proposta è partita dal sindaco ed ha seguito altri comuni italiani.

Auto confiscata a chi abbandona i rifiuti in strada: la decisione del sindaco siciliano

Il comune è quello di Santa Croca Camerina e il sindaco Peppe Dimartino, vista la crisi degli impianti nella Sicilia Orientale che ha causato un’emergenza rifiuti, ha deciso di usare il pugno duro contro coloro che abbandonano la spazzatura in strada. Nonostante l’installazione di telecamere in molte zone tra cui la città di Santa Croce Camerina gli automobilisti hanno continuato ad inquinare le strade non temendo le multe, per questo è stata introdotta questa severa punzione: la confisca dell’auto.

Il commento del sindaco

Il sindaco Dimartino ha commentato su Facebook: “La pena pecuniaria non è sufficiente e tra l’altro, molte volte non è nemmeno immediatamente esigibile. Pensiamo invece che il deterrente che si ottenga con questo tipo di ordinanza sia ben superiore. Una volta confiscati, i beni saranno alienati, assegnati o devoluti a soggetti pubblici, secondo le normative vigenti. Tra i temi della sicurezza, rientra certamente quello relativo a chi non rispetta il decoro urbano e più in generale le più elementari regole del vivere civile. Il modello di città che vogliamo, come abbiamo detto più volte, è a misura di bambino e a misura di famiglie. Per questo non ci sarà nessuna tolleranza per chi deturpa il nostro territorio”.