Ragusa: Terna, autorizzati due nuovi elettrodotti in cavo

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 30 giu. (Adnkronos) – È stato firmato dal dirigente generale al dipartimento energia della Regione Siciliana il decreto autorizzativo per la realizzazione di due elettrodotti in cavo a 150 kV “CP Vittoria – CP Santa Croce Camerina” e “CP Santa Croce Camerina – Scicli”, in provincia di Ragusa. La realizzazione delle due opere, che rientrano nel quadro degli interventi previsti per la rete di trasmissione elettrica dell’area, "determinerà immediati benefici che si tradurranno in una maggiore adeguatezza del sistema elettrico per la copertura della domanda locale, un miglioramento della continuità del servizio e un incremento della sicurezza dell’infrastruttura locale, grazie al miglioramento della magliatura tra i diversi nodi della rete elettrica".

I due nuovi elettrodotti in cavo interesseranno 4 comuni della provincia di Ragusa: Vittoria, Ragusa, Santa Croce Camerina e Scicli, per un totale di 35 km di percorso. Gli interventi sono stati studiati cercando di contenere, per quanto possibile, la lunghezza del tracciato, minimizzando l’interferenza con le zone di pregio ambientale, naturalistico, paesaggistico e archeologico ed evitando l’interessamento di aree urbanizzate o di sviluppo urbanistico.

Terna, che a livello regionale gestisce oltre 4.500 km di linea elettrica in alta e altissima tensione e 73 stazioni elettriche, nell'ambito del Piano Industriale 2021-2025 "Driving Energy", investirà in Sicilia oltre 1,7 miliardi di euro per lo sviluppo e la resilienza della rete elettrica regionale, in funzione della transizione energetica di cui l'azienda è protagonista. Dell'investimento complessivo, circa 200 milioni di euro sono destinati a interventi per ammodernamento e resilienza degli asset esistenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli