Rai, Airola (M5s): nomine siano libere da politica

Pol/Vlm

Roma, 26 nov. (askanews) - "In fase di nomina dei direttori apicali e dei ruoli dirigenziali all'interno dell'azienda sono certo che non verranno nominate persone con conflitti d'interesse o addirittura indagate. Mi aspetto che si mantenga un pluralismo senza pressioni dalla politica e per questo ho trovato sconveniente ricevere oggi l'amministrato delegato della Rai. Mi auguro però che le nomine avvengano secondo criteri di indipendenza, trasparenza, onorabilità e competenza". Così Alberto Airola, del Movimento 5 Stelle, intervenendo in Commissione di Vigilanza Rai durante l'audizione dell'ad Fabrizio Salini.

"In ultimo - ha aggiunto - mi opporrò ai due emendamenti che vanno a intaccare l'extragettito della Rai perché l'azienda deve poter investire secondo le sue necessità. Con il contratto di servizio chiediamo molto alla Rai ed è giusto che tutti gli introiti del canone restino nel perimetro indicato. Ma anche la Rai deve però fare la sua parte attuando l'indirizzo contro l'acquisto di prodotti di agenti esterni votato da questa Commissione e valutando attentamente la scelta di esternalizzare prodotti e servizi per quasi un terzo del suo budget. Insomma, ancora una volta chiediamo trasparenza nell'interesse del servizio pubblico".